Vesuvio

Il Vesuvio costituisce un colpo d’occhio di inconsueta bellezza nel panorama del golfo. Una celebre immagine da cartolina ripresa dalla collina di Posillipo lo ha fatto entrare di diritto nell’immaginario collettivo della città di Napoli. Il Vesuvio è stato il primo vulcano ad essere studiato sistematicamente; risale infatti al 1841, per volontà del re Ferdinando II delle Due Sicilie, la costruzione di un Osservatorio Vesuviano (ancora funzionante, anche se solo come filiale di più moderne strutture ubicate a Napoli).
Una tradizione popolare della fine del Seicento vorrebbe invece che la parola derivi dalla locuzione latina Vae suis! (“Guai ai suoi!”), giacché la maggior parte delle eruzioni sino ad allora accadute, avevano sempre preceduto o posticipato avvenimenti storici importanti, e quasi sempre carichi di disgrazie per Napoli o la Campania. Un esempio su tutti: l’eruzione del 1631 sarebbe stato il “preavviso” naturale dei moti di Masaniello del 1647.

Per prenotare il tuo soggiorno clicca qui